La chiesa di San Lorenzo Martire  fu probabilmente eretta in concomitanza con il castello di Montese, per tutto il Medioevo fu infatti la cappella del castello. Solo dal Concilio di Trento acquisì importanza religiosa assurgendo a parrocchia con fonte battesimale ma nei secoli successivi verserà in stato di abbandono. Attualmente la facciata possiede un aspetto moderno, dovuto alla ristrutturazione dopo i danni della seconda guerra mondiale, ha paramenti murari intonacati e presenta una facciata tripartita spoglia di elementi decorativi; il portale è  incorniciato da un arco ogivale e sovrastato da un rosone circolare. Degno di nota è un prezioso dipinto su tela, una Natività con San Lorenzo datata fine XVI secolo, attribuito a Michele di Ridolfo del Ghirlandaio, esponente del manierismo toscano.