L’originaria Chiesa dei Santi Senesio e Teopompo ha datazione incerta, le fonti la identificano presumibilmente con la cappella privata dei marchesi Rangoni, posta presso il loro palazzo. Solo successivamente venne ampliata per poter poter ospitare i fedeli; e venne ulteriormente ristrutturata dopo il terremoto del 1501. Il campanile venne aggiunto al muro perimetrale dell’edificio ad inizio XVII secolo, quest’ultimo provocò lesioni alla struttura e servirono opere di consolidamento effettuate tra il 1758, nel corso dell’Ottocento e nel 1965.  L’attuale chiesa fu edificata a partire dal 1897, consacrata nel 1907 e dedicata ai SS.Martiri Senesio e Teopompo, come la vecchia parrocchiale.  L’edificio fu realizzato secondo il progetto dell’Ing. Carlo Barberi e dal capomastro Eudosio Barani; si presenta con le caratteristiche tipiche dello stile neo-gotico. La facciata, in laterizio è scandita la lesene e pilastri; presenta tre portali con altrettanti rosoni e nel cornicione un fregio di archetti pensili.

Anche l’interno della chiesa è suddiviso in tre navate, delle quali la centrale presenta un’altezza maggiore; tutte e tre terminano con un’abside. L’altare maggiore, in marmo di Carrara, è stato costruito su disegno dello stesso progettista della chiesa, che ha pure ideato l’ancona dell’abside di destra, contornata da 15 medaglioni con i misteri del Rosario, nella quale è collocata la statua della Madonna. Il campanile, in stile neogotico, alto, slanciato,uno dei più belli della provincia, fu costruito dal 1929 e inaugurato l’anno successivo.


https://www.terredicastelli.eu/luoghi-di-interesse/vecchia-chiesa-santi-senesio-e-teopompo/

http://chieseitaliane.chiesacattolica.it/chieseitaliane/stampaapprofondimento.jsp?guest=true&sercd=55474