Il Palazzo fu costruito nel 1619 come convento dei Padri Scolopi, assieme ad un edificio che ospitava le loro scuole. Nel 1810, in seguito alla partenza dei Padri Scolopi, il palazzo fu adibito a diversi usi; fino al 1835 ospitò un convitto per gli studenti di legge dell’Università di Modena e successivamente divenne la sede del comune di Fanano. Nel 2008 sono state sistemate le facciate, il cortile interno, il chiostro del convento e le cantine dove oggi vi sono uffici turistici ed alcune sale per ospitare mostre o iniziative culturali.