La Torre dei Bolognesi, fu costruita nel 1307, in occasione del passaggio della città sotto il dominio bolognese con funzione difensiva dell’angolo sud-orientale della cinta muraria. 

La torre detta anche Nuova per distinguerla dalla Torre dei Modenesi, o Vecchia, costruita precedentemente; è alta circa 38 metri a pianta pressoché quadrata. Originariamente terminava con una merlatura guelfa che fu poi coperta da un tetto a capriate.  Ai piedi della stessa si può notare una vecchia porta di accesso, ad oggi tamponata.

Ebbe nei secoli diversi utilizzi; fu inizialmente presidio dei soldati bolognesi, dal XV secolo divenne carcere, in seguito dal XVIII secolo divenne magazzino di legname, ed infine nel secolo scorso torre piezometrica. 

Dal 2007, dopo le opere di restauro, la torre è la sede del Museo di Nonantola che illustra la storia del comune dall’epoca contemporanea alla preistoria.